15/03/2019 - POLIZIA LOCALE - Corte di Cassazione: accertamento stato di ebbrezza e avvertimento per il difensore

15/03/2019 - POLIZIA LOCALE - Nella sentenza n. 7676 del 20 febbraio 2019 la Corte di Cassazione ricorda che nell'accertamento dello stato di ebbrezza sussiste l'obbligo di avvertire l'interessato della facoltà di avvalersi di un difensore anche nel caso di ricovero per cure mediche, qualora il prelievo non sia strettamente necessario alle cure ma sia proposto su richiesta della Polizia Giudiziaria esclusivamente per finalità di ricerca della prova, mentre ove il prelievo fosse stato eseguito a fini diagnostico-terapeutici, non sussiste l'obbligo di formulare il predetto avviso; la Corte afferma inoltre che la nullità conseguente al predetto mancato avvertimento al conducente di un veicolo, da sottoporre all'esame alcolimetrico, può essere tempestivamente dedotta fino al momento della deliberazione della sentenza di primo grado, precisando che il decreto penale di condanna equivale alla sentenza di primo grado, per cui, qualora si sia proceduto a giudizio ordinario a seguito di opposizione a decreto penale, il momento entro il quale far valere la nullità in oggetto va individuato nella presentazione dell'atto di opposizione al decreto penale di condanna.

Informazioni aggiuntive

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per fornirti un servizio migliore, qui puoi trovare tute le informazioni inirenti l'utilizzo dei cookie (Coookie policy).
In ottemperanza al regolamento generale sulla protezione dei dati GDPR (UE) 2016/679 consulta la nostra privacy policy (Privacy policy)

Accetto l'utilizzo dei cookie per questo sito.